Speciale Recensione Settimanale - Harry Potter e La Pietra Filosofale

Buonasera lettori :)


Stasera sono qui per condividere con voi la mia immensa gioia per l'acquisto dell'edizione illustrata di "Harry Potter e La Pietra Filosofale", uscita oggi e quindi per proporvi una recensione che parli solo di emozioni. Do per scontato che tutti conoscano il maghetto inglese! (Se invece non lo conosci, rimedia! Non hai bisogno di una mia vera recensione per leggere questa magica saga).


Il libro tra le mie mani, prima di sfogliarlo.
Prima di tutto devo avvertirvi: io amo Harry Potter, ma proprio vivo per questa saga. Sono praticamente cresciuta insime a Harry, Ron e Hermione e le loro avventure! Detto ciò, potete capire come mi sono sentita quando sono entrata nella libreria per comprare questo capolavoro. È stavo un vero e proprio tuffo nel passato, nella mia infanzia e adolescenza, quando ero lì che aspettavo, anno dopo anno, le uscite dei libri. Varcando le porte di quella libreria ho riprovato quel senso di eccitazione, di attesa soddisfatta e di aspettativa. Aspettativa che non è stata delusa! Comunque, ho afferrato il volumone e mi sono diretta alla cassa. Poi a casa veloce, pranzo e letto, per godermi in santa pace tutte quelle meravigliose illustrazioni che già sapevo mi avrebbero catapultato, per l'ennesima volta, nell'universo creato dalla Rowling. Così è stato. Trovo che Jim Kay sia riuscito, con la sua arte, a mantenere intatte le atmosfere del libro: i disegni trasudano magia, mistero, curiosità e anche un certo livello di brivido. Un'immagine racchiude tutti i sentimenti che fino ad ora solo le parole avevano suscitato. Perché diciamocelo...i film saranno anche belli, ma rispetto al libro non valgono niente! Per quanto io abbia guardato e riguardato i film, non mi ci sono mai sentita a mio agio come quando ho tenuto in mano un libro di Harry Potter. E invece queste illustrazioni, pagina dopo pagina, mi hanno permesso di vedere (finalmente) quello che ho sempre immaginato. Sono davvero contenta che questa edizione sia stata realizzata, perché propone una validissima alternativa al film, stimolando la nostra fantasia che spesso rimane ingabbiata dallo schermo :) 
Potere alle illustrazioni, ai libri e alla fantasia!
Cosa aspettate? Sono i 29€ meglio spesi, per noi potterhead!
Saluti da un'entusiasta Jenny. Fatemi sapere cosa ne pensate di questa edizione :)

Commenti

  1. Ti capisco alla perfezione... Mi frena quel tassofrasso che proprio non mi va giù! 😢

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me Tassofrasso non è così sbagliato! I rimandi ai colori esistono solo nell'edizione italiana...quindi a me va bene che cambi Tassorosso, ma allora devi cambiare anche Corvonero (in Corvartiglio) e Serpeverde (che non so come tradurlo). Non ha senso cambiare il nome di una casa per essere più fedele all'originale, se poi con le altre non lo fai. In più credo che, con la nuova edizione, molti nomi evocativi (come Longbottom, McGonogal o Pettigrewl) siano tali solo per chi conosce un po' l'inglese. Capisco che Paciock non sia fedele all'originale, ma in noi italiani evoca un personaggio pacioccone, buono e magari un po' goffo e ingenuo, stessa evocazione che gli inglesi possono avere con Longbottom. La prima traduzione era improntata a trasmettere le atmosfere e non aveva tutto perfetto (per esempio il colore di Tassorosso è il giallo e stona parecchio come cosa)...di certo andava riveduta, ma non nel modo in cui l'hanno fatto! Hanno eliminato metà dei nomi evocativi che la Rowling ha pensato e reso meno godibile la lettura a un pubblico italiano che non conosce l'inglese :(

      Elimina
  2. Complimenti per la passione che nutri per questo personaggio ormai entrato, di diritto, nell'immaginario collettivo. Di certo, libri e cinema han qualche problema a camminare appaiati. Le pellicole, per loro natura, devono essere una sintesi della parabola scritta.
    Un sorriso di ben trovata.
    ^____^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì hai ragione :) infatti non dico che i film sono orribili, anzi! Rispetto a tanti altri hanno fatto davvero un ottimo lavoro!

      Elimina
  3. devo resistere fino a natale :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Un libro e una tazza di tè: 1984

Sogni su pellicola - Flash Gordon

Il Post della Domenica: leggere, rileggere e dover leggere