Un libro e una tazza di tè: Cranford. Il paese delle nobili signore

Buongiorno lettori, 

oggi siamo qui per parlare di un classico che mi ha colpito più di quanto pensassi. Elizabeth Gaskell è un'autrice che ho conosciuto per caso guardando la miniserie della BBC su Laeffe: Nord e sud
Mi sono completamente innamorata della storia e per questo motivo ho acquistato  subito il libro e l'ho letto. Lo stile dell'autrice, delicato e fresco, mi ha catturato sin dalla prima pagina. 

Elizabeth Gaskell, purtroppo, è poco conosciuta e viene poco studiata anche durante la formazione scolastica. Per esempio, durante i miei studi universitari l'ho sentita nominare solamente una volta durante il corso di letteratura inglese del secondo anno, nonostante a mio parere sia una delle più grandi scrittrici inglesi dell'Ottocento

In Italia i suoi romanzi sono arrivati maggiormente grazie alla casa editrice JoMarch, o almeno è così che io ho conosciuto l'autrice.
Oggi però non voglio parlarvi di Nord e sud ma di Cranford. Il paese delle nobili signore, un romanzo breve ma intenso in grado di fare sorridere anche il lettore più restio. 

Cranford. Il paese delle nobili signore
Elizabeth Gaskell
Elliot
183 pagine
13,50 € (cartaceo)
Siamo a Cranford, un piccolo villaggio inglese, abitato esclusivamente da donne: più o meno ricche, più o meno giovani, sposate, vedove o zitelle. Cranford simboleggia la donna, una donna forte e in grado di gestire la propria vita senza aver bisogno al proprio fianco di un uomo che la aiuti nel quotidiano.

Cranford (uso il titolo abbreviato) non è un'opera alla stessa portata di Nord e sud. In quest'ultimo il lettore si trova di fronte allo sviluppo di un rapporto d'amore/d'odio tra i protagonisti mentre il primo si presenta come un romanzo delineato da una sottile ironia. La società del villaggio viene rappresentata in ogni sua particolarità e senza timore di mettere in evidenza anche i gesti, le tradizioni, le convinzioni e i difetti delle protagoniste. Questa differenza potrebbe essere data dalla successione temporale delle due opere: Nord e sud è stato scritto dopo Cranford, quando lo stile dell'autrice si era affinato, permettendole di produrre un vero e proprio capolavoro. 

Il romanzo non si presenta come una prosa lineare ma più come una serie di eventi o situazioni raccontati dagli occhi della protagonista o dalle notizie che gli giungono per lettera. Il lettore si immedesima nella signorina Smith tanto da pensare attraverso le sue riflessioni.

Come direbbe una mia amica, è un romanzo "very british" (sì Fiore, sto parlando di te). 
Ho apprezzato particolarmente l'ironia che pervade il romanzo, l'occhio critico ma allo stesso tempo pieno di riconoscenza e di amicizia della narratrice degli eventi. 
Come ho anticipato all'inizio della recensione, mi dispiace veramente molto che l'autrice sia così poco conosciuta. Le grandi autrici dell'Ottocento per la maggior parte delle persone sono Jane Austen e le sorelle Brontё ma Elizabeth Gaskell non è da meno.

Coccole serali durante la lettura
Tutte le autrici citate sono le più importanti per il mio cuore e sono la parte che più amo della mia libreria. La letteratura vittoriana mi ha sempre affascinato e sempre lo farà perché pur essendo così lontana da noi temporalmente risulta essere estremamente attuale. 

Prima che straparli, elogiando ancora e ancora Elizabeth Gaskell chiudo qui la recensione. Spero di avervi incuriosito almeno un po' (Jessica, spero di averti convinta a fare un ordine su Amazon!!).

Fatemi sapere se lo avete letto o se è nella vostra wishlist!!

Ylenia

Commenti

  1. Non conoscevo questo titolo della Gaskell, ma ne ho un paio a casa che voglio leggere. Soprattutto dopo aver visto anch'io la serie della BBC.

    RispondiElimina
  2. Ciao! Scusami se ti scrivo qui, ma sto cercando di contattare un po' tutti i miei follower e non ho ancora trovato un sistema più facile e rapido. xD
    Sul mio blog ultimamente ci sono stati un po' di cambiamenti, e il risultato è che chi mi seguiva non vede più i miei aggiornamenti. Se ti interessa e ti fa ancora piacere seguirmi, qui spiego tutto: http://tbs-thebookseeker.blogspot.it/2017/05/comunicazione-di-servizio-mannaggia-ai.html

    Grazie in ogni caso, e scusami per il disturbo! 😟

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Un libro e una tazza di tè: 1984

Sogni su pellicola - Flash Gordon

Il Post della Domenica: leggere, rileggere e dover leggere