Un libro e una tazza di tè: 1984

Buongiorno lettori, 

il romanzo di cui vi parlo oggi era tra i libri da leggere della mia libreria da ormai tre anni. Dopo la maturità però non ho mai avuto occasione di iniziarlo. Lo guardavo da distante, ne ero attratta ma ogni volta passavo ad un'altra lettura. 

Sto parlando di
George Orwell
1984
Mondadori
322 pagine
9,50 € (la mia copia)

Lo scorso mese mi sono accordata con un'amica di leggerlo assieme in modo da condividere pensieri ed idee. Purtroppo lei, per vari impegni di studio, non è riuscita a leggerlo ma io ero nel mood giusto e quindi ho deciso di iniziarlo senza lei (e finirlo pure...). Credo che questa lettura sia capitata al momento giusto. 

1984 è un romanzo ipnotico il cui stile richiede tempo di lettura. La scrittura non lascia che le frasi scorrano via senza senso. Ogni parola è ponderata perché rimanga impressa nella mente. 
Lo stile dell'autore fa girare le pagine una dopo l'altra senza rendersi conto. Ci si immerge nella storia tanto da credere di essere il protagonista, Winston Smith. 

Il mondo è suddiviso in tre potenze: Oceania, Eurasia, Estasia. Winston Smith vive in una Londra utopica, in Oceania, nel 1984. Il protagonista è un impiegato del ministero della Verità che quotidianamente lavora alla revisione di testi scritti in modo da modificare eventuali errori e far combaciare la versione del Grande Fratello. Il Grande Fratello è il partito che controlla il paese in cui Winston vive. Tutto è estremamente sorvegliato, rigido. 
In apparenza sembra che il protagonista viva come chiunque persona, ossia assoggettato al controllo del Partito, in realtà, in cuor suo, nutre un odio profondo per quello che deriva da questa organizzazione. Si rende conto di tutte le cose che non tornano: modifiche alla storia del passato, modifiche del presente, variazioni di dati senza alcuna base reale, sparizione di persone, l'assenza di qualsiasi legge ma il divieto costante di compiere moltissime azioni. 

In questo periodo, durante i Due minuti di Odio imposti dal Partito, Winston conosce Julia, una ragazza per cui prova odio perché la considera membro della Psicopolizia, un corpo che cattura chi si oppone al Partito. 
In realtà scopre in lei una complice con cui vivere un rapporto di "amore". 

Chi si approccia al romanzo sa anche che è impossibile non sentirsi parte di questo mondo così distante ma allo stesso tempo attuale. Ho, infatti, potuto riscontrare la presenza di elementi studiati nei libri di storia. 

Il romanzo è una lettura interessante e meravigliosa che porta il lettore a riflettere sui rapporti umani, sul mondo in cui viviamo, sul passato, sugli errori commessi e che è opportuno non ripetere. 

1984 rivela essere un romanzo distopico per eccellenza. Orwell si può considerare uno dei padri del genere. Sono pienamente soddisfatta della lettura e spero di poter leggere presto La fattoria degli animali. 

1984 entra a far parte dei miei romanzi preferiti in assoluto. Dopo aver letto questo romanzo ho deciso di leggere Il mondo nuovo di Huxley per poter farne un confronto. 

Voi avete letto 1984? 

Fatemi sapere le vostre opinioni nei commenti,

Ylenia

Commenti

  1. L'ho letto l'anno scorso - anche se gli avevo messo gli occhi sopra sin da quando avevo visto V per Vendetta e la fantapolitica è diventata uno degli argomenti che più mi appassionano in un libro. L'ho adorato e per continuerà ad essere sempre estremamente attuale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo con te :) Questo romanzo è davvero attuale!!

      Elimina
  2. Ciao :-) Ho letto questo libro da qualche mese e ancora ci penso a quanto sia bello ma allo stesso tempo devastante, una lettura impegnativa ma anche scorrevole. L'autore è riuscito ad inserire concetti molto forti all'interno di una storia che, tutto sommato, poteva essere anche letta in un altro volume, ma la nota in più è sicuramente il modo in cui le idee vengono espresse, che lascia senza parole... Ne ho fatto la recensione anche io ti lascio il link se ti va di leggerla ;-) http://miklatrailibri.blogspot.it/2016/04/recensione-1984-di-george-orwell.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passo volentieri a leggerla ;) Sono così felice sia piaciuto anche a te ;)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Sogni su pellicola - Flash Gordon

Il Post della Domenica: leggere, rileggere e dover leggere