Hansel & Gretel. Il caso irrisolto - Ale il Bottegaro Coppo


Ciao a tutti :)


Eccomi qui per la Recensione Settimanale, che ormai stai diventando la Recensione Casuale! Ma non importa :D

Oggi vi parlo di un libro che mi è stato manda da Panda Edizioni. Quindi, partiamo subito con la recensione!


Titolo Hansel & Gretel. Il caso irrisolto
Autore Alessandro Coppo
Genere Giallo
Pagine 168
Editore Panda Edizioni
Prezzo 8.90€ (0.99€ per l'edizione ebook)




L'autore
Alessandro Coppo nasce a Venezia nel 1980. Laureato in Psicologia della Personalità all'Università di Padova e residente a Brusaporco, piccola frazione di Resana (TV). Divide il proprio tempo tra l'attività di ristorazione, la famiglia e la sistematica dissacrazione del mondo delle fiabe.

Trama
C.B. Knock è il giornalista, e narratore, che decide di indagare e capire cose è successo realmente nella casa del Strega Marzapane a Hansel e Gretel. Raccoglie tutte le testimonianze in gioco e le riporta al lettore così come le ha sentite. Si addentra così in un mondo fiabesco non così candido come si aspettava. I personaggi che incontra sono numerosi e variopinti: abbiamo Trilli Campanellino, psicoterapeuta/insegnate di Zumba, Carota McBunny, runner professionista (un po' drogatello), Gretel bambina dolce e inquietante, Cappuccetto Rosso, adolescente turbolenta e sboccata. Knock, tramite la guida del detective Abdy Brown - Hill, ricostruisce tutta la vicenda per giungere a una conclusione agghiacciante. Chi sono davvero i cattivi e chi i buoni? Siamo sicuri di conoscere davvero la storia di Hansel e Gretel?

Devo dire che ho apprezzato molto questo libro. Innanzitutto per l'idea di fondo e cioè quella di rivisitare un classico delle fiabe, che tutti conosciamo, in chiave noir. Soprattutto mi è piaciuta la capacità con cui l'autore caratterizza la psicologia dei personaggi della fiaba: abbiamo un padre distrutto per aver abbandonato i figli, una matrigna che deve combattere contro il fatto di essere la seconda arrivata, streghe che assecondano la loro natura volubile. L'autore è riuscito a trattare la fiaba in chiava moderna, mantenendo tuttavia l'integrità del personaggio fiabesco.

Infine, la narrazione corale scelta, permette di ricostruire i fatti così come le persone comuni li recepiscono. Si segue la storia come potremmo seguirla al TG, così da poter formulare alla fine una nostra idea su come le vicende siano andate, senza alcuna imposizione o giudizio dall'autore!

Clicca qui per leggere un estratto del libro! :)

Consigliato
A tutti coloro che amano il mondo delle fiabe e che non hanno paura a dover affrontare quel (davvero terribile, se ci pensiamo!) mondo.

Stagione in cui leggerlo
Inverno. Il freddo è perfetto per riflettere su chi ha ucciso chi e perché.

Voto
4/5

Commenti

Post popolari in questo blog

Un libro e una tazza di tè: 1984

Sogni su pellicola - Flash Gordon

Il Post della Domenica: leggere, rileggere e dover leggere