Harry Potter and The Chamber of Secrets

Care lettrici, cari lettori


Oggi voglio parlarvi di Harry Potter and The Chamber of Secrets. Non sarà un vera e propria recensione, ma più una mia personale riflessione sulla lettura in lingua di questo romanzo, che in italiano ho letto almeno cinque volte. Perciò non mi perderò nei dettagli della trama, essendo questo un post dedicato a chi già conosce il mondo magico creato da JK Rowling. Ho letto questo libro per la sfida di lettura del blog Le Parole Segrete: per questo mese si deve leggere un libro già letto. Io ho scelto di leggere un Harry Potter in lingua, così da arricchire ulteriormente la mia conoscenza di questa saga!



Harry Potter and The Chamber of Secrets
JK Rowling
Bloomsbury
384 pagine
9,50€


Cosa ha implicato leggere lingua
Innanzitutto vorrei parlarvi di come mi sono trovata a leggere, per la prima volta, un libro in una lingua differente dalla mia lingua madre. Proprio per questo ho scelto un libro che, in italiano, so quasi a memoria. Ovviamente la lettura è stata molto più lenta: non perché non conoscevo sufficienti parole inglesi, ma perché assimilare la narrazione, in una lingua diversa da quella madre, richiede più tempo. Il passaggio tra lettura e immaginazione è pressoché immediato quando si legge nella propria lingua madre. In inglese invece ho dovuto fare uno sforzo maggiore per concretizzare in immagini le parole scritte. Leggerlo in ebook è stato davvero comodo, perché l'e-reader permette di visualizzare il significato delle parole che non si conoscono in modo immediato, senza doversi rivolgere a dizionari o app di traduzione. Quindi posso concludere che leggere in lingua originale è stata un bella e utile esperienza per migliorare anche la mia conoscenza dell'inglese.



Cosa ho apprezzato nel leggere l'edizione originale
Può sembrare stupido, ma mi sono davvero emozionata per il fatto che stavo leggendo proprio quello che JK Rowling ha scritto e non una sua traduzione. Le atmosfere del libro sono rimaste le stesse. Ho riso con Harry, Ron e Hermione di Gilderoy Lockhart (Allock nella prima traduzione italiana), ho sofferto per Nick-Quasi-Senza-Testa che non ha potuto partecipare alla Caccia Senza Testa, sono rimasta molto affascinata dal sedicenne Tom Riddle.

Mi è sembrato quindi di avere un rapporto maggiormente diretto con l'universo di Harry Potter, nonostante il rapporto parola scritta-immaginazione sia stato rallentato.

Consiglio a tutti di provare a leggere in lingua, magari partendo proprio da libri che si conoscono molto bene! Voi avete letto qualche libro di Harry Potter in inglese? Cosa ve ne è parso? Fatemelo sapere nei commenti, sono molto curiosa :)

A presto
Jenny

Commenti

  1. Rileggere Harry Potter è sempre bello, ma io in inglese non ce la fareixD Leggo in inglese da diversi anni (non tantissimi libri, ma si stanno pian piano accumulando), ma a leggere HP avrei l'impressione di non ritrovarmi del tutto:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara :) non è stato traumatico, anzi! Magari è meglio se prima di leggerli ci si informi sui nomi originali di tutto, per non rimanere spaesati. Per me è stata una lettura davvero affascinante e mi ha trasmesso qualcosa in più sul mondo di Harry Potter :)

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Un libro e una tazza di tè: 1984

Sogni su pellicola - Flash Gordon

Il Post della Domenica: leggere, rileggere e dover leggere