Il mondo di Ylenia: Acquisti #2 "I cento colori del blu"

Buon Pomeriggio Lettori :) 

Giovedi, finalmente, ho ricevuto il pacco di Libraccio contenente il romanzo "I cento colori del blu" di Amy Harmon. Ho passato mesi a disperarmi vista la sua totale scomparsa da qualsiasi store online e librerie fisiche. Ero preoccupatissima di non poter mettere in libreria la copia uguale agli altri due romanzi di Amy Harmon: "Sei il mio sole anche di notte" e "Infinito +1". La scorsa settimana, girando sul sito di Libraccio, ho scovato una copia...e tac! Doveva essere mia e ora lo è. 
Non potete immaginare la mia felicità...

Autore: Amy Harmon
Titolo: I cento colori del blu
Editore: Newton Compton Editori
Pagine: 379
Non vi metto il prezzo perché credo che questa edizione sia fuori produzione.
Credo sia disponibile la versione "Gli insuperabili" a 5,90 €

Trama (dal risvolto anteriore):

"Tutti a scuola conoscono Blue Echohawk. Abbandonata da sua madre quando aveva solo due anni, Blue non sa se quello sia il suo vero nome né quando sia davvero il suo compleanno. Ma ha imparato a fuggire il dolore con atteggiamenti da ribelle: indossa sempre vestiti attillatissimi e un trucco pesante. E soprattutto il sesso è il suo rifugio, un gioco per dimenticare tutto, per mettere sotto chiave le emozioni. A scuola poi è un caso disperato. Eppure il suo nuovo insegnante di storia, il giovane Darcy Wilson, non la pensa così: Darcy crede in lei, e sa che Blue ha bisogno di capire chi sia prima di trovare un posto nel mondo. E così la sprona a guardarsi dentro e a ripercorrere il passato, a scrivere la sua storia, a dar voce alle sue emozioni. Tra i due nasce una grande amicizia, e forse, a poco a poco, qualcosa di più: un sentimento forte, travolgente, a cui ciascuno dei due tenta in tutti i modi di resistere..."

Incipit: 

Prologo
Agosto 1993

"La bimba era sdraiata sul sedile posteriore, nel caldo soffocante della macchina. Aveva il viso arrossato, la coperta su cui era distesa si era spostata e il viso era premuto sulla plastica del sedile. Ma lei non sembrava accorgersene e continuava a dormire. Era forte, nonostante fosse così piccola. Non piangeva quasi mai, né si lamentava. Sua madre aveva tenuto i finestrini abbassati per tutto il viaggio, ma non era servito a molto. Perlomeno adesso il sole era tramontato e non batteva più. Era scesa la sera, che aveva portato un po' di sollievo, nonostante fuori ci fossero ancora quaranta gradi; e poi nell'oscurità nessuno le avrebbe notate. L'aria condizionata aveva funzionato finché l'auto era in movimento, ma da due ore erano ferme nel buio a guardare il pick-up, aspettando quell'uomo." 


Avete letto i libri della Harmon? 
Fatemi sapere :) 

Ylenia

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Un libro e una tazza di tè: 1984

Sogni su pellicola - Flash Gordon

Il Post della Domenica: leggere, rileggere e dover leggere