Recensioni Settimanali - Il Circo dell'Invisibile

Ciao a tutte e tutti,

Torno dopo una lunga pausa estiva, durante la quale ho letto tanti tanti libri, di cui vi parlerò qui sul blog.

Oggi vi parlerò di un romanzo inviatomi proprio dall'autrice, che ringrazio tanto per avermi dato la possibilità di leggerlo! Procediamo subito con la recensione.


Titolo Il Circo dell'Invisbile
Autrice Camilla Morgan Davis
Editore Dunwich Edizioni
Genere fantasy, young adult
Pagine 228
Prezzo 2.99€ (edizione ebook) - 11.90€(edizione cartacea)



Trama
Clio è una ragazza 15enne, vive ad Edimburgo ed è una senzatetto. E' molto legata al ricordo di sua nonna Odette, che le ha sempre raccontato meravigliose storie di magia, la cui morte l'ha portata a vivere come una barbona, pur di sfuggire ai genitori che volevano mandarla in un istituto. Condivide la sua tana, all'interno di una vecchia fabbrica di pesce, con Lilli, ragazza 16enne dolce, curiosa e divertente. Le due ragazze condividono un'amicizia unica, magica oltre che difficoltà quotidiane per sopravvivere, come trovare qualcosa da mangiare o per coprirsi. Nonostante i problemi, le due condividono qualcosa di unico, un'amicizia unica che permetto loro di sopportare qualsiasi cosa, grazie anche al loro mondo personale costruito di fantasia e magia.
Un giorno arriva ad Edimburgo il famoso Circo dell'Invisibile che attira subito Clio per i suoi colori sfarzosi, i dolci profumati, i suoni di festa. Lilli invece è spaventatissima: odia il Circo, ha paura che prenda i ragazzi senza casa e senza speranza, attirandoli con l'inganno per poi letteralmente divorarli. Una sera arriva, nel loro un nascondiglio, una scimmia che consegna un invito a Lilli: è stata scelta dal Circo per divenire anche lei un'artista. Lilli è spaventatissima, non ne vuole sapere di andare e quindi scappa, facendo promettere a Clio che mai e poi mai si sarebbe avvicinata a quel Circo. Clio glielo promette e con tristezza dice addio alla sua amica di scorribande.

Clio però è davvero affascinata dal Circo e decide di rispondere all'invito, fingendosi Lilli. Verrà scelta come nuovo membro del Circo e farà parte di questo magico gruppo di artisti, dalle capacità al limite del reale. Conoscerà l'amicizia, l'amore, la paura e dovrà far fronte a un grande mistero. Non vi dico altro, per non rovinarvi il piacere della lettura.

La mia opinione
Il romanzo si legge bene: è scorrevole per la maggior parte della narrazione, grazie anche alla narrazione in prima persona e al presente storico. Sono belle le atmosfere di magia e, in un certo grado, di terrore di cui tutto il romanzo è pervaso. Ricordano un po' le atmosfere di Coraline di Neil Gaiman (che infatti è anche citato nel romanzo). La storia in sé è piuttosto lineare e a tratti prevedibile, nonostante il colpo di scena finale. Mi sarebbe piaciuto trovare una maggiore cura dei dettagli: spesso i capitoli sviluppano brevemente parti centrali per l'avanzare della trama, tralasciando vicende di contorno. Essendo così concentrato sulla trama, a volte, si perde la magia del mondo creato dall'autrice. Avrei preferito un ritmo più lento e punti di vista narrativi più vari.

Comunque il libro rimane una lettura piacevole ed affascinante, che permette al lettore un tuffo in atmosfere magiche e terrificanti allo stesso tempo.

Consigliato
A chi ama la magia, quella che c'è dentro ognuno di noi, e che non ha paura di affrontare il lato oscuro degli eventi!

Stagione in cui leggerlo
Estate. E' un romanzo frizzante e veloce che può allietare le giornate calde ed afose.

Voto
3,5/5


Commenti

  1. Ciao! :) Complimenti per la recensione! Ho il libro in wish list e spero di riuscire a leggerlo, prima o poi :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Un libro e una tazza di tè: 1984

Sogni su pellicola - Flash Gordon

Il Post della Domenica: leggere, rileggere e dover leggere